|redazione@superdiritto.it

Categoria: Risarcimento Danni

Risarcimento Danni

Obbligo del consenso informato anche se l’intervento medico è necessario

7 dicembre 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni, Tutela del Consumatore|

Il principio del consenso informato costituisce il presupposto per un esercizio legittimo dell’attività medica. Esso trova fondamento nella Costituzione all’art. 32, il quale recita che “nessuno può essere sottoposto a trattamenti medici contro la sua volontà” e risulta confermato, a livello internazionale, dalla Convenzione di Oviedo del 1997 ratificata dall’Italia con Legge n. 145 del 2001. […]

Pedone investito sulle strisce: il conducente è sempre responsabile?

30 novembre 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni, Tutela del Consumatore|

Una recente sentenza della Suprema Corte, la n. 12721 del 19/06/2015, ha escluso la responsabilità del conducente di un veicolo per aver investito un pedone, nonostante quest’ultimo avesse attraversato la strada in prossimità delle strisce pedonali.  […]

Cantiere davanti al negozio: posso chiedere il risarcimento?

23 novembre 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni, Tutela del Consumatore|

L’art. 1575 c.c. stabilisce che il locatore deve consegnare al conduttore la cosa locata in buono stato di manutenzione. Lo stesso deve altresì mantenerla in stato da servire all’uso convenuto e garantirne il pacifico godimento durante la locazione. […]

Errore del veterinario: risarcibile anche il danno morale?

16 novembre 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni|

Il Giudice di Pace, quando giudica secondo equità, può disporre il risarcimento del danno non patrimoniale anche al di fuori dei casi determinati dalla legge. Tale previsione vale, però, solo quando il danneggiato riesca a provare adeguatamente il pregiudizio subito. […]

Lieve inadempimento: sì al risarcimento del danno

21 settembre 2016|Risarcimento Danni|

Secondo quanto stabilito dall’art. 1455 c.c., il contratto non si può risolvere se l’inadempimento di una delle parti ha scarsa importanza. La scarsa importanza dell’inadempimento, quindi, comporta il rigetto della domanda di risoluzione del contratto. Ciò non impedisce però che possa essere accolta la contestuale domanda di risarcimento del danno. Anche un inadempimento inidoneo ai fini risolutori, infatti, può cagionare un danno risarcibile. […]

Barriera antirumore: spetta di diritto se la casa è vicina all’autostrada

1 agosto 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni, Tutela del Consumatore|

Il soddisfacimento dell’interesse ad una normale qualità della vita, nonché il fondamentale diritto alla salute, prevalg [...]

Bagaglio smarrito: risarcibile anche il danno morale

15 luglio 2016|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni, Tutela del Consumatore|

Il cosiddetto danno da “vacanza rovinata” rappresenta una tipologia di danno che non costituisce per il viaggiatore solo [...]

caduta sul marciapiede: il comune paga i danni

9 dicembre 2015|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni|

Ai sensi dell’art. 2051 c.c., relativo alla responsabilità da cose in custodia, “ciascuno è responsabile del danno cagio [...]

diagnosi HIV: vietata qualsiasi divulgazione a terzi, anche a fini lavorativi

8 luglio 2015|Diritto del Lavoro, Risarcimento Danni|

I dati trattati in violazione delle disposizioni della legge 145/1990, non possono essere utilizzati, in coerenza con il principio di liceità indicato dall’art. 11 del Codice della privacy. Gli enti pubblici possono trattare, ai sensi dell’art. 20 del Codice della Privacy, solo i dati sensibili indispensabili per svolgere attività istituzionali che non possono essere adempiute, caso per caso, mediante il trattamento di dati anonimi o di dati personali di natura diversa. Gli enti devono pertanto adottare specifiche misure organizzative a tutela della dignità delle persone. […]

veicolo in leasing: il proprietario non risponde del sinistro

8 ottobre 2014|Contenziosi Privati, Risarcimento Danni|

In caso di violazione delle norme sulla circolazione stradale, commesse dal conducente di un veicolo concesso in locazione finanziaria, è esclusa la responsabilità solidale del proprietario dello stesso, nonché concedente, con quella del locatario e del conducente. Il solo responsabile, tenuto a rispondere del risarcimento del danno cagionato in occasione del sinistro, è l’utilizzatore, ovvero il cosiddetto “lessee”. […]