Nella successione testamentaria vi sono alcune persone che non possono essere private di una parte dei beni del defunto. Tali soggetti, individuati dall’art. 536 c.c., sono i cosiddetti “legittimari”, ovvero il coniuge, i figli e gli ascendenti legittimi.

Le quote spettanti a questi ultimi sono quote indisponibili del patrimonio del defunto. Quest’ultimo non può liberamente disporne, né mediante donazioni né con testamento.

Il testatore, quindi, deve necessariamente soddisfare le ragioni dei legittimari, con beni di qualunque natura, purchè compresi nell’asse ereditario.

Nel caso in cui si rilevi una lesione di tali quote, sia mediante disposizioni testamentarie, sia mediante donazioni effettuate prima della morte, i legittimari possono agire per ottenere la tutela della propria posizione ed il ripristino delle loro quote.

L’azione da esperire è la cd. “azione di riduzione”, prevista dall’art. 553 c.c., la quale è volta a far dichiarare invalidi gli atti lesivi dei propri diritti.

Secondo quanto stabilito dalla Cassazione, se la lesione deriva da donazione fatta in vita dal defunto, la riduzione deve essere richiesta entro dieci anni dalla data di apertura della successione. Solo dal momento della morte del de cuius, infatti, sorge il diritto del legittimario a vedersi riconosciuta la propria quota di legittima.

Tale azione si introduce mediante atto di citazione avanti il Tribunale del luogo ove la successione si è aperta. Onere del legittimario è quello di indicare il proprio titolo di erede, nonché entro quali limiti è stata lesa la legittima, determinando con esattezza il valore della massa ereditaria.

Per determinare la porzione disponibile e le quote di legittima, inoltre, si deve far riferimento alla massa di tutti i beni di proprietà del defunto al momento della morte, al netto dei debiti, alla quale aggiungere il valore dei beni donati in vita dallo stesso.

Fonte: Cass.civ. 20/01/2009, n. 1373;

Cass.civ. n. 13310/2002

http://www.studiolegalerancan.it

http://www.superdiritto.it

Richiedi maggiori informazioni